Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Il nostro software localizzato in italiano

  • GarageSale Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare GarageSale localizzato in italiano, avrai così a disposizione un applicazione client per il sistema di aste online eBay. Esso consente agli utenti di Mac OS X di creare rapidamente aste utilizzando il Mac...

  • ProTa Gold Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare ProTa Gold, grazie al quale potrai avere l'analisi del mondo della borsa sul desktop. Grafici, analisi tecnica e di monitoraggio del portafoglio per il mercato azionario... ora in italiano.

  • L'Astrologo 8 Ita

    Su ILM Store puoi trovare L'Astrologo 8 completamente in italiano, potrai calcolare temi natali, calcolare transiti e sinastrie. Per utenti Mac appassionati di astrologia amatoriale o professionale...

  • Merlin Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare Merlin, l'unica soluzione nativa per la gestore dei progetti basata sulla collaborazione in network per Mac OS X, ora completamente localizzato in italiano.

  • OsiriX Ita

    Nella sezione Download di ILM potrai scaricare gratuitamente OsiriX un grande software che combina l'Open Source con le tecnologie chiave di Apple. La ricerca per il trattamento delle immagini medicali ora è in italiano...

  • Live Interior 3D Pro Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare Live Interior 3D Pro, una potente e molto intuitiva applicazione per la progettazione d'interni completamente localizzata in italiano.

Subdominio ILM Astro

  • Ordine calcolo Tema astrale

    Invia il modulo d'ordine per un Tema astrale e poi compila il form per il calcolo, ti verrà inviato l'URL per collegarti al tuo flipbook completo di grafici ed interpretazioni.

  • Ordine calcolo Transito

    Invia il modulo d'ordine per un Transito e poi compila il form per il calcolo, ti verrà inviato l'URL per collegarti al tuo flipbook completo di grafici e interpretazioni !!!

  • Ordine calcolo Sinastria

    Invia il modulo d'ordine per una Sinastria e poi compila il form per il calcolo, ti verrà inviato l'URL per collegarti al tuo flipbook completo di grafici e interpretazioni !!!

Phoca - Google AdSense Easy

Ultimi 5 utenti registrati

  • andrea.cicolari
  • Biggioggero
  • gibeppo
  • clemenza
  • Calibro 40

Info sul Sistema

OS
Linux w
PHP
5.6.33
MySQL
5.6.38
Ora
12:51
Caching
Abilitato
GZip
Disabilitato
Utenti registrati
6941
Articoli
4019
Web Links
6
Visite agli articoli
2367454

Chi è online - Contatore visite

Abbiamo 50 visitatori e nessun utente online

08981931
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
598
1189
598
1755950
33648
33130
8981931

Il tuo IP: 54.226.41.91
Oggi: 22 Gen 2018

Banner verticale

† 29/04/2009

Senza di lei non sarei nato

In un post di MacRumors si riporta che in Italia è stata completata un'inchiesta sulle accuse che Apple ha evaso un importo di € 879.000.000 (964 milioni dollari) di imposte sulle società, secondo quanto apparso su Reuters. Il rapporto afferma che, secondo la legge italiana, i pubblici ministeri possono ora chiedere a un giudice di portare il caso in tribunale. Apple sostiene di aver pagato tutte le tasse necessarie nei paesi dove opera ed è convinta che il procedimento sarà archiviato.

Il negozio Apple di Via Roma a Torino, Italia

 

Le indagini accusano Apple di aver occultato i profitti generati in Italia, attraverso una filiale irlandese nel tentativo di ridurre la sua base imponibile risparmiando quasi 900 milioni di € dal 2008 al 2013. Apple sostiene che si tratta di "uno dei più grandi contribuenti nel mondo e che ha pagato ogni euro di imposta dovuta ovunque ha fatto business ", e che ritiene che le accuse contro i suoi dipendenti siano senza merito.
Ha detto che le autorità fiscali italiane hanno verificato le attività italiane di Apple nel 2007, 2008 e 2009 e confermato che era in piena conformità con i requisiti di documentazione e di trasparenza OCSE.
"Queste nuove accuse contro i nostri dipendenti sono completamente prive di fondamento e noi siamo fiduciosi che questo processo arriverà alla stessa conclusione", ha detto.
Apple è una delle numerose aziende tecnologiche multinazionali, tra cui Amazon e Google, che hanno affrontato le indagini imposte sulle società negli Stati Uniti e in Europa. Il Senato degli Stati Uniti ha accusato Apple di evitare miliardi di imposte sul reddito ancora nel maggio del 2013, mentre l'Unione europea ha accusato la società di ricevere aiuti di Stato illegali in Irlanda, dopo aver completato una indagine formale nelle sue pratiche fiscali discutibili nel paese lo scorso anno.

Come riporta AppleInsider, Hewlett-Packard ha annunciato che il produttore high-end audio di attrezzature Bang & Olufsen sarà installato nei prossimi prodotti, in base ad una partnership forgiato dopo che Apple lo scorso anno ha rifiutato di estendere una tie-up Beats.

L'Omen laptop di HP attualmente è dotato di tecnologia Beats Audio.

 

Come parte della transazione, HP incorporerà la tecnologia e branding di Bang & Olufsen nei computer, tablet, cuffie e altro, report CNET. Bang & Olufsen nuovo brand mid-tier, si aspetta anche che B&O Play venga incluso nel nuovo partenariato.
L'azienda audio che ha sede in Danimarca sostituisce il partner di lunga data Beats in HP, che ha preso le distanze dai progetti di terze parti dopo essere stato acquistato per 3 miliardi dollari da Apple lo scorso anno. Dopo la rottura, ad HP era stato permesso di utilizzare la tecnologia Beats fino al 2014 e di estendere l'uso del marchio fino al 2015.
"Abbiamo certamente passato un sacco di tempo a lavorare su audio con Beats nel corso degli anni. Penso che sicuramente tale rapporto abbia portato un sacco di apprendimenti in entrambi i sensi," ha dichiarato HP personal-computer e la stampa il vice presidente Mike Nash. "L'opportunità è ora di prendere tutto quello che sappiamo già e dii combinarlo con qualche nuova esperienza ... come parte della nostra collaborazione con Bang & Olufsen."
HP ha detto che tutti i dispositivi che portano il Bang & Olufsen o B&O marchio PLAY saranno caratterizzato da una "isola audio dedicato" sulla scheda madre che isola i componenti sensibili da segnali interferenti. Inoltre, le due aziende prevedono di accordare ad ogni dispositivo per "suono preciso" e incorporano una serie di preset audio personalizzati per funzionare insieme con il controllo equalizzatore manuale.
Ad oggi, HP prevede di riportare il marchio Bang & Olufsen in dispositivi di fascia alta come la Spectre, Omen e linee di invidia, così come utilizzarlo nei PC commerciali. Prodotti meno costosi come la serie Pavilion, così come compresse HP e accessori audio, riceveranno il B&O Play branding.
Con le vendite di PC vacillanti, le grandi società di hardware del computer come HP e Dell hanno collaborato con aziende audio ben note come un modo per differenziare i propri dispositivi, una tattica usata anche nel settore automobilistico. Bang & Olufsen non è estraneo al mercato audio del PC dopo aver lavorato con Asus su vari progetti.

L'SVP di Apple Jeff Williams annuncia il ResearchKit

 

Dopo l'introduzione di ResearchKit all'evento di Apple di questo mese, i dirigenti di Apple Jeff Williams e Bud Tribble hanno tenuto una sessione con domande e risposte con i dipendenti di Apple per quanto riguarda la nuova iniziativa, secondo una fonte che ha fornito una trascrizione della conversazione. Williams, Senior Vice President di Apple Operations, è il dirigente incaricato delle iniziative di ingegneria per la salute di Apple, tra cui i prodotti per Apple Watch, HealthKit, ResearchKit e software fitness. Tribble è un Software Engineering Vice President con un background medico proprio come medico, e ha organizzato molti dei partenariati sia per HealthKit che per ResearchKit ...

Alla domanda su come l'idea di ResearchKit sia giunta a buon fine, Williams ha detto che lo sviluppo di HealthKit ha spinto l'idea di ResearchKit in avanti.
Sappiamo che Apple ha incontrato molte le persone del settore medico interessate a sviluppare applicazioni per la salute, e parlando di questi professionisti secondo Williams, "alcuni di questi sarebbero grandi per la ricerca". "In più abbiamo pensato ai problemi che ci hanno prospettato avere di fronte, ed è risultato chiaro che abbiamo la possibilità di contribuire in un modo davvero grande", ha aggiunto Williams.

A questo link la parte rimanente del post apparso su 9TO5Mac.

Nonostante il già riferito rifiuto a partecipare alla discussioni per aderire all'iniziativa della televisione web di Apple, il provider via cavo Comcast non potrà avere altra scelta che arrendersi a a causa delle concessioni di regolamentazione, che la società ha accettato ancora nel 2011 come parte della sua acquisizione di NBCUniversal, come riporta AppleInsider.

In attesa del giudizio finale, Comcast dovrà trattare i servizi di video online come sostanzialmente uguali alle società via cavo. Comcast è tenuto a dare quei servizi di accesso agli stessi contenuti NBCUniversal che vende ai fornitori via cavo, agli stessi termini e condizioni.
Inoltre, se un servizio di video online colpisce un accordo con uno dei colleghi di NBC - come CBS - Comcast ha l'obbligo di licenza di contenuti "paragonabile" a tassi "economicamente comparabili". Ad esempio, se il nuovo servizio di Apple dovesse comprendere la programmazione CBS in prima visione, Comcast dovrà adeguare la propria programmazione di prima rendendola disponibile all'incirca le stesse aliquote di quelle negoziate tra Apple e CBS.
Ci sono alcune restrizioni su ciò che può essere considerato programmazione "comparabile". Portare le repliche di sit-com CBS non avrebbe concesso ad Apple l'accesso ai contenuti sportivi di NBCUniversal, per esempio, ed a Comcast è consentito di forzare i servizi video online per trasportare - e pagare per - tutta la sua lineup del canale se porta anche "sostanzialmente tutto" dei canali lineup di peer.
Se Comcast non sarà in grado di venire a patti con Apple, il produttore di iPhone potrà presentare una petizione al Ministero della Giustizia chiedendo il permesso per un arbitrato commerciale. Mentre in questi casi il Dipartimento di Giustizia dice che generalmente intende rinviare il tutto alle regole stabilite dalla Commissione federale delle comunicazioni di arbitrato, con riserva del diritto di "consentire un arbitrato ai sensi del presente giudizio finale per promuovere gli obiettivi di competitività di questo giudizio finale" - in altre parole, il DOJ può spingere Comcast nell'arbitrato, se ravvisa che la società si è comportata ingiustamente nel suo approccio di licenza.
Apple ha annunciato di essere attualmente in trattative con la Disney, CBS, 20th Century Fox, Discovery e Viacom per portare i loro contenuti ad un nuovo servizio di streaming che dovrebbe partire il prossimo autunno. Il prezzo è pensato per essere compreso tra $ 20 e $ 40 al mese, e l'azienda ha riferito di offrire la condivisione dei dati di audience con i proprietari dei contenuti per invogliarli a collaborare.

Gli impiegati della Apple, mentre si sta avvicinando il lancio dell'Apple Watch, dei negozi al dettaglio che saranno dimostrare i dispositivi sono in fase di preparazione della condivisione delle informazioni come riportano i vari siti rumor, tra cui MacRumors e 9to5Mac, specificando quello che stanno imparando tutto su Apple Watch e come funzionerà l'imminente processo di try-on.
I dipendenti Apple Watch hanno già ricevuto una formazione su Apple Watch, ma incontri speciali si svolgeranno presso i negozi al dettaglio a partire dalla prossima settimana per dare a tutti i dipendenti al dettaglio la possibilità di famigliarizzare con l'orologio.
Molti dipendenti vedranno l'orologio di persona per la prima volta, a questo punto, e Apple utilizzerà gli incontri per dare a loro una opportuna formazione sul dispositivo. Con questo materiale di formazione, ha detto Apple che i dipendenti saranno "i primi a vedere Apple Watch, i primi a provarlo ed i primi a condividerlo con il mondo."

Una parte del materiale per la formazione che i dipendenti stanno ricevendo

 

Dopo questo periodo di formazione, gli Apple Store si trasformeranno, nella notte del 9 aprile, per primi nella società di try-on e periodo pre-order, per iniziare il 10 aprile. I negozi saranno equipaggiati con nuovi tavoli Apple Watch, che mostreranno il dispositivo visualizzato sotto vetro. I tavoli comprenderanno aree dove i clienti possono provare i dispositivi, e i dipendenti di Apple programmeranno ogni 15 minuti gli appuntamento per ogni cliente che vuole vedere l'Apple Watch in persona.
Ci saranno i dipendenti a disposizione per mostrare ai clienti tutte le versioni dell'Apple Watch, tra cui i modelli di edizione di fascia alta presso i negozi al dettaglio. Dopo aver provato un orologio, il cliente sarà in grado di effettuare una prenotazione del dispositivo, che sarà disponibile per il ritiro il 24 aprile, la data del lancio ufficiale di Apple Watch.
Oltre alla pianificazione degli appuntamenti per provare l'orologio in negozio e fare una prenotazione, i clienti avranno anche la possibilità di pre-ordinare il dispositivo online a partire dal 10 aprile.

Sottocategorie

  • Aggiornamenti

    Qui ci sono le news relative ad aggiornamenti di software per Mac ma non solo

    Conteggio articoli:
    261
  • Assistenza

    Qui ci sono le news relative all'assistenza di software/hardware per Mac

    Conteggio articoli:
    7
  • Edicola

    Qui ci sono le news pubblicate e/o riferite a siti e/o carta stampata relative ad argomenti riguardanti il mondo Apple e dintorni

    Conteggio articoli:
    1102
  • Eventi

    Qui ci sono le news relative ad eventi riguardanti non solo Apple

    Conteggio articoli:
    132
  • Hardware

    Qui ci sono le news relative ad hardware che interessa il mondo Apple ma non solo

    Conteggio articoli:
    383
  • Internet - Social network - iCloud

    Qui ci sono le news relative al mondo internet e di tutto quello che ci gira attorno

    Conteggio articoli:
    206
  • iPhone OS - iOS

    Qui ci sono le news relative al sistema operativo utilizzato dalla piattaforma iPhone

    Conteggio articoli:
    149
  • iPhone

    Qui ci sono le news relative al mondo iPhone in genere

    Conteggio articoli:
    150
  • iPad

    Qui ci sono le news relative al mondo iPad e dintorni

    Conteggio articoli:
    119
  • Localizzazioni

    Qui ci sono i post che solitamente accompagnano le localizzazioni in italiano, rilasciate da Italian Local Mac, di software freeware/shareware e/o commerciale per Mac

    Conteggio articoli:
    87
  • Mac OS X - OS X

    Qui ci sono le news relative al sistema operativo di Apple

    Conteggio articoli:
    113
  • Manuali

    Qui ci sono le news relative a manuali e/o pubblicazioni che possono interessare/riguardare il mondo Apple e dintorni

    Conteggio articoli:
    2
  • Opinioni

    Qui ci sono le news relative a opinioni pubblicate da siti online e/o giornali e/o riviste che inetressano il mondo dell'informatica

    Conteggio articoli:
    220
  • PHP-Nuke/Joomla

    Qui ci sono le news relative al mio primo CMS (ora abbandonato) il PhpNuke ed al successivo CMS (ora in uso Joomla

    Conteggio articoli:
    5
  • Rumors

    Qui ci sono le news relative a rumors che riguardano il mondo Apple ma non solo

    Conteggio articoli:
    339
  • Software

    Qui ci sono le news relative a software che interessa il mondo Apple ma non solo

    Conteggio articoli:
    401
  • Supporto

    Qui ci sono le news relative al supporto di software/hardware per Mac

    Conteggio articoli:
    28
  • Tip & Tricks, Test e Varie

    Qui ci sono le news generaliste & i test riguardanti il mondo dell'informatica

    Conteggio articoli:
    150